Val Camonica
la valle dei segni

A Luine si possono vedere le più antiche incisioni rupestri del ciclo camuno, risalenti al periodo mesolitico da cacciatori seminomadi che hanno utilizzato la valle come territorio di caccia sul finire delle grandi glaciazioni. Successivamente la zona fu abbandonata per diventare nuovamente luogo di culto e incisione verso la fine del Neolitico e soprattutto nell’età del Bronzo e del Ferro. Sugli affioramenti di pietra Simona, dal caratteristico colore viola, si contano più di 100 pannelli istoriati. – www.vallecamonicaunesco.it



il lago
d'Iseo

Il Lago d'Iseo – o Sebino secondo l’antica denominazione - ha origini glaciali e, pur essendo il più piccolo dei grandi laghi lombardi, si distingue per la bellezza dei suoi scorci, incastonato tra le colline della Franciacorta e le montagne della Valle Camonica. Al centro del Lago si trova l'isola lacustre più grande d'Europa, Monte Isola. Caratterizzato da una natura imperiosa, per tanti aspetti ancora intatta, dall’eleganza dei borghi, armoniosa sintesi di storiche vestigia e testimoni di laboriose comunità locali, il Lago è per il turista la via di comunicazione più emozionante per scoprire il Sebino.



lago di Endine
e Val Cavallina

Il Lago di Endine è l’ideale per chi cerca la quiete e il riposo di una vacanza distensiva. Nonostante le sponde di questa conca d’estate siano molto frequentate da turisti e cittadini, il lago non risulta mai sovraffollato e mantiene quell’atmosfera di intimità e relax. Tra le varie tappe citiamo merita una visita San Paolo d'Argon (celebre per il grande monastero benedettino fondato nell’anno Mille e soppresso in epoca napoleonica), Trescore Balneario (noto per le sue terme apprezzate anche dai Romani) e poi ancora Luzzana (castello del XIII sec), Casazza e Monasterolo del Castello .Le sponde del lago, il cui perimetro è di circa 20 chilometri, si prestano anche per escursioni a piedi e in bici.

PRENOTA SUBITO